I foggiani che vogliamo



Eventi
16/09/2014
Foggia Teatro Festival - III edizione
30/06/2014
Ricollocata la cosiddetta "Croce di Carlo V"
  archivio eventi
 

Rassegna su "Lorenzo Scarpiello pittore. Una mostra per l´antologica"


Si inaugura martedi´ 20 maggio, alle ore 19.00, presso lo spazio espositivo della Fondazione Banca del Monte, una rassegna dal titolo “Lorenzo Scarpiello Pittore. Una mostra per l´antologica”, voluta dalla stessa Fondazione, su proposta di un gruppo di amici dell´artista foggiano (gli “amici di Lorenzo” con i quali l´artista si impegno´ anche attraverso l´arte per il rinnovamento culturale della citta´), a poco piu´ di vent´anni dalla sua scomparsa, curata da Guido Pensato e Gaetano Cristino.

“Trenta tele circa, tra gli anni Sessanta e Ottanta - scrive Guido Pensato - per raccontare una straordinaria avventura umana e artistica, dai tratti ora duri ora dolenti, ora ironici e meditabondi.
Ma soprattutto per porre il problema e l´obiettivo di una piu´ ampia antologica, che offra l´occasione per un vaglio critico sottratto alla emotivita´ e alla contiguita´ di una vicenda che vide amici, addetti ai lavori, critici condividere con Lorenzo Scarpiello il tempo e le modalita´ della presenza nella realta´ locale e nel mondo tra anni Sessanta e Settanta, l´una e l´altra generosamente accolte nelle sue tele”.

Scrive Gaetano Cristino di Scarpiello: “Deforma le figure, le inventa, le da´ una fisiognomica che le identifica con il mestiere di ciascuna, le immerge in atmosfere surreali, le carica di ironia e di metafore assurde o le priva di individualita´, rappresentandole con volti aniconici. Un François Villon tragico-burlesco, di grande potenza espressiva, insomma, come ha emblematicamente sintetizzato la personalita´ artistica di Scarpiello Elio Filippo Accrocca, evocandola da opere come “Ballata” (donne crocifisse), “Pioggia” (sette donne con ombrello), che attualmente e´ esposta nella Galleria Provinciale d´Arte Moderna di Foggia, “Fu” (un Cristo-scheletro crocifisso), “Chiodi” (altro Cristo crocifisso visto dall´alto, che gareggia con l´analogo tema di Salvador Dali´). Di “opere civili”, e non “surreali o surrealizzanti” parla invece Franco Fanizza commentando opere come “Atrio” e “Sulla strada”. Scarpiello e´ artista complesso e complicato che neppure nei tanti paesaggi realizzati cessa di distogliere l´occhio dalle tensioni della societa´ a lui contemporanea”.

Non ultimo motivo di interesse della mostra e´ nel fatto che per la prima volta una importante rassegna viene dedicata a un artista non vivente, ma nemmeno ancora consacrato dalla storia.
Un´operazione culturale che e´ soprattutto la proposta di una verifica storico-critica, sostenuta anche dai materiali raccolti in un catalogo, nel quale trovano spazio, oltre che l´intervento del presidente della Fondazione, Francesco Andretta, una sintetica ma significativa rassegna di contributi, che vanno dagli anni Sessanta agli Ottanta e che si devono, tra gli altri, a Franco Fanizza e Elio Filippo Accrocca, a Carlo Gentile e Italo Mancini, Luigi Valerio e Mario Ricci.

In occasione dell´inaugurazione della mostra sara´ attivato il sito dedicato a Lorenzo Scarpiello, al quale ci si potra´ indirizzare per inviare o ricevere informazioni, materiali, immagini.
sito: www.lorenzoscarpiello.it

La mostra restera´ aperta fino al 6 giugno e sara´ visitabile dal lunedi´ al venerdi´ dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00, il sabato dalle 9.00 alle 13.00; chiusura domenica e 2 giugno.








Dal
: 20/05/2008  al 06/06/2008
info
sito
citta
 
 Home | Storia | Statuto | Organigramma | Sede e Patrimonio | Bilancio | Attività | Pubblicazioni | Link | Contattaci
 Copyright 2021 Fondazione Banca del Monte "Domenico Siniscalco Ceci"
 powered by netplanet