I foggiani che vogliamo



Eventi
16/09/2014
Foggia Teatro Festival - III edizione
30/06/2014
Ricollocata la cosiddetta "Croce di Carlo V"
  archivio eventi
 

Inserita il: 05/03/2009

Venerdi´ 13 marzo, ore 18,30, Sala Rosa del Vento, "Alla ricerca della musica perduta" Seminario sulla produzione musicale nei campi di concentramento

La Fondazione Musicalia ospita venerdi´ 13 marzo 2009, alle ore
18,30, nella Sala Rosa del Vento, in via Arpi, 152, il seminario di
musica concentrazionaria – la produzione musicale nei Campi di
Concentramento – “ALLA RICERCA DELLA MUSICA PERDUTA”,
basato sul lavoro storico, musicologico, archivistico e d´incisione
condotto dall´Istituto Musica Judaica di Barletta.
Relatore il m° Francesco Lotoro. Introduce il m° Gianni Cuciniello.

Il seminario sara´ cosi´ strutturato:
• studio della letteratura musicale concentrazionaria per campi,
autori, generi musicali
• analisi critica, estetica e formale dell´opera musicale
concentrazionaria
• approfondimenti storico-sociali
• i musicisti deportati, loro interazione col panorama musicale
mitteleuropeo
• ascolto del repertorio strumentale, cameristico e sinfonico
della produzione concentrazionaria

La letteratura musicale concentrazionaria comprende l´intera
produzione musicale (lirica, sinfonica, da camera, strumentale,
pianistica, liederistica, corale) dei piu´ diversi generi (dalla musica
colta al cabaret, al jazz, musica tradizionale, popolare, per varieta´,
operine e musica per ragazzi…) prodotta dal 1933 (anno di
apertura dei Campi di Dachau e Borgemor) al 1945 (fine della
guerra e liberazione dei campi) da musicisti imprigionati, deportati,
uccisi, sopravvissuti, di diversa provenienza, fede religiosa, classe
sociale. I luoghi di prigionia sono campi di prigionia, transito,
lavoro, concentramento, sterminio, penitenziari militari, aperti sia
dal Terzo Reich, Italia, Giappone, Repubblica di Salo´, regime di
Vichy, Paesi dell´Asse e altri Paesi Alleati.

Francesco Lotoro, e´ pianista, compositore e autore
dell´Enciclopedia KZ Musik, progetto di recupero e incisione di
migliaia di pagine musicali scritte in prigionia, un archivio della
musica concentrazionaria, catalogata e unificata anziché
smembrata fra Musei, Memoriali e Biblioteche del mondo.
 
 Home | Storia | Statuto | Organigramma | Sede e Patrimonio | Bilancio | Attività | Pubblicazioni | Link | Contattaci
 Copyright 2021 Fondazione Banca del Monte "Domenico Siniscalco Ceci"
 powered by netplanet