I foggiani che vogliamo



Eventi
16/09/2014
Foggia Teatro Festival - III edizione
30/06/2014
Ricollocata la cosiddetta "Croce di Carlo V"
  archivio eventi
 

Inserita il: 22/01/2010

"Pittori di Capitanata ´800-´900". Da sabato 23 gennaio una mostra alla Galleria della Fondazione Banca del Monte di Foggia

In occasione dell´inaugurazione, verra´ presentato il catalogo delle opere, con schede di ciascun dipinto e brevi biografie degli autori
Sabato 23 gennaio 2010, alle 17.30, nella Galleria della Fondazione Banca del Monte “Domenico Siniscalco Ceci” di Foggia (Via Arpi 152), verra´ inaugurata la mostra intitolata “Pittori di Capitanata ‘800-‘900. Opere da collezioni pubbliche e private”.

Si tratta di un appuntamento di grande importanza per la conoscenza della storia dell´arte, italiana nel suo complesso e di Capitanata in particolare.

A curare la mostra e´ stato Mario Melchiorre, da tempo impegnato nella divulgazione della conoscenza dei pittori nati a Foggia ed in provincia, troppo spesso ignorati o sottovalutati dalla critica “ufficiale”.

Nato ad Orsara di Puglia, Melchiorre ha studiato a fondo l´arte del periodo che ha approfondito le ricerche sugli artisti meridionali e soprattutto dauni. Ha gia´ pubblicato, nel 2005, con la Fondazione il volume “La Pittura a Foggia tra Otto e Nocevento”.

Alla cerimonia, saranno presenti, il Presidente della Fondazione Banca del Monte, Avv. Francesco Andretta, e il Presidente dell´Amministrazione provinciale di Foggia On. Dott. Antonio Pepe.

In occasione del vernissage, verra´ presentato anche il catalogo della mostra (“Pittori di Capitanata ‘800-‘900. Opere da collezioni pubbliche e private”; edito dalla Effebiemme servizi s.r.l., societa´ strumentale della Fondazione Banca del Monte di Foggia; 15 euro; con saggi, biografie e schede delle opere realizzati da critici e storici dell´arte).
Nella Galleria della Fondazione saranno esposte 63 opere di 31 artisti, quasi tutte provenienti da collezioni private pugliesi, eccetto cinque prestate dal Museo Civico di Foggia e due dall´ITC “Pietro Giannone” di Foggia.

La particolarita´ della mostra risiede proprio nel fatto che le opere appartenenti ai collezionisti non sono mai apparse in pubblico in mostre d´arte, sebbene alcune di queste fossero gia´ note proprio per essere state pubblicate nel saggio “La Pittura a Foggia tra Otto e Novecento”.

Due gli obiettivi principali della mostra: il primo e´ quello di dare ancora maggior valore agli artisti gia´ noti e, attraverso le opere esposte, definirne meglio la personalita´ e i contenuti pittorici.
Per gli artisti meno conosciuti, lo scopo e´ di restituire la giusta attenzione a personaggi che, trascurati nella loro terra natia, hanno invece avuto successo ed onori in altre citta´ italiane. Alcuni di questi sono stati molto rappresentativi nel proprio genere e hanno raggiunto una fama nazionale: e´ il caso del lucerino Umberto Onorato, vissuto a Roma nella prima meta´ del ‘900 ed e´ stato uno dei piu´ grandi caricaturisti italiani; oppure di Severino Trematore, di Torremaggiore, grande ritrattista e paesaggista vissuto nel prima meta´ del ‘900 a Genova, che dopo la sua morte gli ha dedicato negli anni, un premio di pittura e tre mostre retrospettive; o ancora del foggiano Giuseppe Fania, (1837-1904), scenografo noto a livello internazionale, e di un incisore del calibro di Saverio Pollice, foggiano (1840-1887), che i concittadini per lo piu´ conoscono perche´ gli e´ intitolata una strada del capoluogo.

Tante le notizie storiche, biografiche ed artistiche inedite e curiose degli artisti trattati, attraverso le quali Melchiorre ha cercato di dare loro un´identita´ pittorica, inquadrandoli in una corrente o in un gruppo cui si sono ispirati o nel quale si sono identificati.
 
 Home | Storia | Statuto | Organigramma | Sede e Patrimonio | Bilancio | Attività | Pubblicazioni | Link | Contattaci
 Copyright 2021 Fondazione Banca del Monte "Domenico Siniscalco Ceci"
 powered by netplanet