I foggiani che vogliamo



Eventi
16/09/2014
Foggia Teatro Festival - III edizione
30/06/2014
Ricollocata la cosiddetta "Croce di Carlo V"
  archivio eventi
 

Inserita il: 13/03/2014

"Colloquia" 2014: presentata la manifestazione

Il "Festival delle Idee" giunto alla VI edizione

E’ stata presentata questa mattina, nella sede della Fondazione Banca del Monte di Foggia, la sesta edizione di “Colloquia”, l’annuale appuntamento che l’istituzione culturale organizza in collaborazione con la Biblioteca Provinciale “La Magna Capitana” di Foggia.


Ad illustrare i particolari dell’appuntamento di quest’anno, il Presidente della Fondazione, prof. Saverio Russo, e il Direttore della Biblioteca, dott. Franco Mercurio.


Due giorni di incontri con protagonisti del mondo culturale italiano per parlare di un tema -i “Luoghi”- che si presta a molteplici analisi, a seconda dei punti di vista dai quali lo si prende in considerazione. Ed è proprio questo l’obiettivo degli organizzatori, che puntano ad animare il dibattito culturale in città proprio attraverso la proposta di argomenti “senza tempo”, ma anche di grande attualità, affrontati da intellettuali di spessore.


Il “Festival delle Idee”, come recita il “sottotitolo” della manifestazione, propone quest’anno una riflessione interdisciplinare sui luoghi, non solo nell’accezione metaforica, ma anche in quella più materiale, relativa aglii spazi occupati dalle società umane. Si parlerà dei segni che la storia e l’attività dell’uomo hanno lasciato su questi spazi e del pressante problema posto dalla sostenibilità della presenza umana da parte di un pianeta che dall’uomo è sfruttato e maltrattato.


Il Presidente Russo ha ricordato i protagonisti di Colloquia 2014:


- Il prof. Piero Bevilacqua, docente di Storia moderna in diversi atenei italiani (più di recente, presso l’Università “La Sapienza” di Roma), che parlerà di Paesaggi e sistemi agrari nelle campagne italiane. Bevilacqua  ha fondato assieme ad altri studiosi, nel 1986, l’IMESS (Istituto Meridionale di Storia e Scienze Sociali), che attualmente presiede. Dal 1987 al 2004 ha diretto “Meridiana”, rivista di storia e scienze sociali. Si è occupato di storia delle campagne meridionali e del rapporto tra industrializzazione e ecosistema. Ha scritto, tra l’altro Le campagne del Mezzogiorno tra fascismo e dopoguerra (1980), Breve storia dell’Italia meridionale (tre edizioni dal 1993 al 2005); insieme a Manlio Rossi-Doria Le bonifice in Italia dal Settecento ad oggi (1984); Il grande saccheggio. L’età del capitalismo distruttivo (2011). Ha curato la Storia dell’agricoltura italiana in età contemporanea (3 voll., 1989-’91).


- Il prof. Massimo Montanari, Docente Ordinario di Storia Medievale alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, parlerà de Il paese della cuccagna. E’ ritenuto uno dei maggiori specialisti, a livello internazionale, di storia dell’alimentazione ma ha anche studiato un settore strettamente connesso: la storia agraria. Ha analizzato, soprattutto, questi due argomenti come vie d’accesso preferenziali per una ricostruzione di tutti gli aspetti della società medievale. Ha scritto, tra gli altri, i seguenti saggi: L’identità italiana in cucina ( due ediz.: 2010 e 2013), Gusti del Medioevo. I prodotti, la cucina, la tavola (2012), Alimentazione e cultura nel Medioevo (2008), Il cibo come cultura (2007), La cucina italiana. Storia di una cultura (2006);  La fame e l’abbondanza. Storia dell’alimentazione in Europa (2006).


- Il dott. Alberto Salza, antropologo, parlerà de Il quinto punto cardinale. Orizzonti mobili in Africa. Salza è stato, fino al 1993, coordinatore del Laboratorio di Ecologia Umana presso il Dipartimento di Scienze Biologiche, Antropologiche ed Archeologiche dell’Università di Torino. Collabora con il Museo di Etnografia ed Antropologia di Torino e con i “National Museums” del Kenya. Ha compiuto numerose missioni scientifiche in Sudafrica, Belize, Montagne Rocciose Canadesi e Siberia. Da 40 anni studia le strategie di sopravvivenza in Africa. Dal 2004 al 2006, operando con il Comitato di Collaborazione Medica di Torino, si è occupato sul campo di antropologia medica e, per l’Unione Europea, dei diritti umani tra i nomadi dell’Ogaden, al confine tra Etiopia e Somalia. Ha collaborato a numerosi progetti per la istruzione e il corretto sfruttamento del suolo in Burkina Faso e per l’identificazione e la repressione dei crimini contro l’umanità commessi in Darfur (Sudan). Ha scritto, tra l’altro: Evoluzione dell’uomo (1986);  Ominidi: uomini e ambiente di tre milioni di anni fa (due ediz.: 1989, 2000); Niente: antropologia della povertà estrema (2009); Surviving. Istruzioni di sopravvivenza individuale e di gruppo (2010); Eliminazioni di massa. Tattiche di contro-genocidio (2012).


Domenica, l’approccio al tema si sposterà più decisamente sul “versante” scientifico.


- Il prof. Guido Tonelli -docente ordinario di Fisica Generale all’Università di Pisa e ricercatore associato all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare- parlerà de La scoperta del bosone di Higgs. Un viaggio nei “non luoghi” dello spazio e del tempo. Tonelli è stato uno dei principali protagonisti della scoperta del bosone di Higgs al Large Hadron Collider del CERN di Ginevra. Nel 2010 e 2011 è stato coordinatore internazionale delle fasi cruciali dell’esperimento che ha confermato l’esistenza della particella (l’annuncio ufficiale della scoperta è del luglio 2012). Per il suo contributo a questa scoperta, Tonelli ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali. Fra i più prestigiosi, nel 2012, lo “Special Prize for Fundamental Physics” e nel 2013 l’ “Enrico Fermi Prize”. Su iniziativa diretta del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato nominato nel 2013 Commendatore dell’Ordine al Merito del Presidente della Repubblica per meriti scientifici. E’ autore di oltre 600 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali specialistiche.


- Il dott. Mario Tozzi, geologo, noto divulgatore scientifico, terrà una relazione dal titolo inquietante: Fine corsa? Un intervento incentrato sul livello di sfruttamento delle risorse ambientali della Terra e sulla valutazione della ecosostenibilità futura della presenza umana sul pianeta. Tozzi è Primo Ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Si occupa dell’evoluzione geologica del Mediterraneo centro-orientale. Dal 2006 al 2011 è stato Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Dal 2013  è Commissario del Parco dell’Appia Antica. E’ componente del Consiglio Scientifico del WWF. E’ autore di decine di pubblicazioni scientifiche su riviste italiane ed internazionali, di guide geologiche e di dispense per i corsi universitari.


In chiusura di presentazione, rispondendo ad una domanda dei giornalisti, il prof. Russo ha tenuto a precisare che, pur cercando il modo migliore di coinvolgere gli studenti del territorio nelle giornate di “Colloquia”, la Fondazione esclude la possibilità di far ricorso a sistemi come quello dei “crediti per la partecipazione”, puntando più alla consapevolezza, da parte dei giovani, della utilità formativa di appuntamenti come il “Festival delle idee”.


Il Direttore Mercurio ha sottolineato il valore della collaborazione tra Fondazione e Biblioteca Provinciale nell’organizzazione di un appuntamento importante come “Colloquia”. Lo stimolo alla riflessione su temi importanti è fondamentale per sollecitare la crescita culturale della comunità.


Una iniziativa, ha ricordato, che giunge in un periodo di incertezza sul futuro della Biblioteca che -pur festeggiando quest’anno i 180 anni di presenza a Foggia- dovrà attendere di conoscere il destino dell’ente Provincia –dal quale attualmente dipende- per comprendere chi ne determinerà le sorti future.


Come negli anni precedenti, anche per l’edizione 2014 “Colloquia” prevede un’anteprima artistica: si tratta di una rappresentazione ispirata al tema del Festival di quest’anno, che verrà messa in scena da un nuovo gruppo teatrale foggiano, nato appena nel 2013. La piéce è in programma venerdì 21 marzo, nella “Sala Farina” di Foggia, a partire dalle 20.30. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti.


IL PROGRAMMA


Venerdì 21 marzo – Ore 20.30 Cineteatro “Sala Farina” Foggia “Anteprima Colloquia” – Performance de “I Teatranti Dauni” dedicata ai “Luoghi”


Sabato 22 marzo – Ore 16.30 Auditorium Biblioteca Provinciale di Foggia


- Saluti del Presidente della Fondazione Banca del Monte e del Direttore della Biblioteca Provinciale


Ore 17 - Prof. Piero Bevilacqua – Paesaggi e sistemi agrari nelle campagne italiane


Ore 18 - Prof. Massimo Montanari – Il paese della cuccagna


Ore 19 - Dott. Alberto Salza – Il quinto punto cardinale. Orizzonti mobili in Africa.


Moderatore: Enrico Ciccarelli


Domenica 23 marzo – Ore 10.30 Auditorium Biblioteca Provinciale di Foggia


- Prof. Guido Tonelli – La scoperta del bosone di Higgs. Un viaggio nei “non luoghi” dello spazio e del tempo


Ore 11 - Dott. Mario Tozzi – Fine corsa?


Moderatrice: Maddalena Tulanti

 
 Home | Storia | Statuto | Organigramma | Sede e Patrimonio | Bilancio | Attività | Pubblicazioni | Link | Contattaci
 Copyright 2021 Fondazione Banca del Monte "Domenico Siniscalco Ceci"
 powered by netplanet