I foggiani che vogliamo



Eventi
16/09/2014
Foggia Teatro Festival - III edizione
30/06/2014
Ricollocata la cosiddetta "Croce di Carlo V"
  archivio eventi
 

Inserita il: 24/03/2014

Colloquia 2014: la seconda giornata

Dalle particelle fondamentali al rischio-esaurimento per le risorse della Terra

Molto apprezzata dal pubblico anche la seconda giornata di Colloquia 2014, che ieri, nell´Auditorium della Biblioteca provinciale di Foggia, ha chiamato a parlare dei “luoghi” -fisici e non- due scienziati, che si sono confermati anche efficaci e trascinanti divulgatori: Guido Tonelli e Mario Tozzi, sapientemente moderati dal Vicedirettore del Corriere del Mezzogiorno, Maddalena Tulanti.


Il prof. Tonelli, ordinario di Fisica Generale all’Università di Pisa, ha condotto il pubblico attraverso un affascinante viaggio alla scoperta del cosiddetto “Bosone di Higgs”. Una guida d’eccezione, visto che proprio lui era stato il coordinatore dell’equipe internazionale che ne aveva dimostrato l’esistenza, grazie ad accurati esperimenti nell’acceleratore di particelle del Cern di Ginevra. Questo bosone è un “luogo”, in quanto punto fisico dotato di massa, ma anche un “non-luogo” dato che, per il principio di indeterminazione, è un´entità che non può essere identificata in tutte le sue caratteristiche in un dato istante. La scoperta è stata fondamentale per spiegare come mai alcune particelle sono dotate di massa ed altre no. Un piccolo passo avanti che chiarisce anche il meccanismo di stabilizzazione dell’universo dopo il caos scatenato dal Big Bang, a sua volta “luogo-non luogo” dal quale tutto è partito. Studi complessi, che sono solo i primi passi per svelare i quesiti sulle strutture fondamentali della materia.


Ma la risposta alla domanda più scottante è stata affidata al noto geologo Mario Tozzi, che ha spiegato quanto l’umanità sia vicina al baratro dell’esaurimento delle risorse. Con una serie di aneddoti affascinanti e divertenti sul comportamento animale, Tozzi ha dimostrato quanto sia illusoria la convinzione dell’uomo di essere la specie più intelligente del pianeta. Al contrario, per un meccanismo in fondo non razionale, che non è presente in altre specie, l’uomo è  portato ad accumulare e, così, ha accelerato il processo di esaurimento delle risorse naturali della Terra. Non è ancora ben chiaro se il punto di non ritorno sia stato superato ma, ha concluso Tozzi, è evidente che l’uomo deve cambiare atteggiamento per non rischiare la catastrofe ambientale e la propria estinzione.


In conclusione, pubblico ed organizzatori soddisfatti per un festival delle idee che, anche quest’anno, ha saputo  stimolare la riflessione e il dibattito su molte questioni fondamentali per l’uomo, grazie all’intervento di ospiti qualificati che, anno dopo anno, apprezzano sempre di più la partecipazione all’appuntamento organizzato dalla Fondazione Banca del Monte e dalla Biblioteca Provinciale di Foggia.


Sul canale YouTube della Fondazione Banca del Monte di Foggia (http://www.youtube.com/channel/UCJ-Z1ErmNmzUPcHv4s-ojZA) sono in corso di pubblicazione le riprese integrali degli interventi della manifestazione.

 
 Home | Storia | Statuto | Organigramma | Sede e Patrimonio | Bilancio | Attività | Pubblicazioni | Link | Contattaci
 Copyright 2021 Fondazione Banca del Monte "Domenico Siniscalco Ceci"
 powered by netplanet